vboxhost: WARNING! Diff between built and installed module!

Vi è mai capitato di vedere una cosa del genere?

shiba@VPCS11E7E:~$ dkms status
vboxhost, 4.2.2, 3.2.0-32-generic, x86_64: installed (WARNING! Diff between built and installed module!) (WARNING! Diff between built and installed module!) (WARNING! Diff between built and installed module!) (WARNING! Diff between built and installed module!)

Se la risposta è sì, avete installato VirtualBox, e in un qualche modo quest’ultimo s’è autoincasinato la gestione dei propri moduli per uno dei vostri kernel installati. Per risolvere dovete prima dire a DKMS che l’attuale driver deve essere rimosso:

sudo dkms remove -m vboxhost -v <versione_del_driver> -k <versione_del_kernel_incriminata>

Nell’esempio sopra <versione_del_driver> è 4.2.2 e <versione_del_kernel_incriminata> è 3.2.0-32-generic. Ora rimuoviamo davvero il driver:

sudo rm -r /lib/modules/<versione_del_kernel_incriminata>/misc

Infine reinstalliamo il modulo:

sudo dkms install -m vboxhost -v <versione_del_driver> -k <versione_del_kernel_incriminata>
Annunci

Conflitti tra VirtualBox e KVM, bastardi…

Se qualcuno di voi, come me, non ha niente di meglio da fare che provare a random nuove distro in emulazione, è probabile che sia incappato in un noioso bug riguardante la virtualizzazione a 64bit e Virtualbox.

Trovandovi davanti a questa schermata, e pensando che fino alla settimana scorsa funzionava tutto senza problemi, molto probabilmente vi verrà istintivo fare l’appello di tutti i santi per una buona mezz’ora e inveire contro la nuova Ubuntu, che, come è noto, è una gran bella margherita. Tuttavia questa volta il problema risiede altrove, e se siete abbastanza fortunati da avere recentemente installato KVM allora la risoluzione è istantanea.

Aprite il terminale e digitate:

$ sudo modprobe -r kvm_amd

Cosa è successo? Semplicemente KVM stava monopolizzando l’accesso a VT-x/AMD-V, indispensabile per virtualizzare sistemi a 64bit (almeno per quello che ne so io). Eseguendo questo comando abbiamo fermato il modulo marrano e possiamo ora usare in tutta tranquillità il nostro VirtualBox.

Attenzione: Questo modulo verrà ricaricato ad ogni avvio del PC, pertanto, se non avete intenzione di disinstallare KVM, per avviare VirtualBox dovrete ogni volta digitare quel comando.

PS: All’inizio scherzavo, s’intende, la virtualizzazione serve soprattutto a gente per lavoro.

Fonte: http://forums.virtualbox.org/viewtopic.php?f=7&t=25262