Aggiunto il supporto multiarch per appmenu-gtk*

Se avete un’installazione a 64 bit ma usate anche applicazioni a 32 bit, vi sarete sicuramente accorti che queste ultime non si integrano nell’appmenu di Unity.

Oggi è stato introdotto dagli update di Ubuntu il supporto multiarch per appmenu-gtk e appmenu-gtk3, in questo modo i menù delle applicazioni a 32 bit potranno essere esportati su DBUS ed essere usati via HUD. Per abilitarlo, effettuate gli aggiornamenti della vostra Ubuntu e da terminale:

sudo apt-get install appmenu-gtk:i386 appmenu-gtk3:i386

Per chi non avesse comunque capito di cosa sto parlando, ecco un confronto

PS: Ora speriamo che la stessa cosa accada presto anche per appmenu-qt.

Annunci

ZSNES su Ubuntu 64bit

Se siete soliti giocare sul PC in emulazione, avrete certamente notato che lo ZSNES non è disponibile nei repo di Ubuntu a 64 bit. Per le motivazioni tecniche vi rimando a Google.

Esistono diversi metodi per ottenere uno ZSNES funzionante su Ubuntu a 64 bit, io ne ho provato e testato uno. Scaricate il pacchetto che trovate qui:

http://mirrors.kernel.org/ubuntu/pool/universe/z/zsnes

Installatelo, provatelo e quasi sicuramente noterete dei problemi con l’audio che scatta e a volte che impalla addirittura tutto l’emulatore, questo a causa del plugin Alsa delle librerie di SDL. Potreste subito pensare di andare ad installare libsdl1.2debian-pulseaudio, tuttavia quello che avete appena installato è un pacchetto contenente programmi e librerie compilati a 32 bit. Andate su:

http://packages.ubuntu.com/karmic/i386/libsdl1.2debian-pulseaudio/download

scegliete un mirror, e scaricate il pacchetto nella directory che preferite. Fate click con il tasto destro sul pacchetto e selezionate Apri con Gestore di archivi. Ora fate doppio click su data.tar.gz ed estraete le due librerie sotto ./usr/lib.

Ora aprite un finestra di terminale nella cartella in cui avete estratto le due librerie e digitate:

$ sudo -s
# rm -r /usr/lib32/libSDL-1.2.so.0*
# cp -r ./libSDL* /usr/lib32/

Ora anche i programmi a 32 bit che usano SDL per l’audio, si interfacceranno a Pulseaudio senza usare il plugin per Alsa.

Fonte: http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=1321226

Conflitti tra VirtualBox e KVM, bastardi…

Se qualcuno di voi, come me, non ha niente di meglio da fare che provare a random nuove distro in emulazione, è probabile che sia incappato in un noioso bug riguardante la virtualizzazione a 64bit e Virtualbox.

Trovandovi davanti a questa schermata, e pensando che fino alla settimana scorsa funzionava tutto senza problemi, molto probabilmente vi verrà istintivo fare l’appello di tutti i santi per una buona mezz’ora e inveire contro la nuova Ubuntu, che, come è noto, è una gran bella margherita. Tuttavia questa volta il problema risiede altrove, e se siete abbastanza fortunati da avere recentemente installato KVM allora la risoluzione è istantanea.

Aprite il terminale e digitate:

$ sudo modprobe -r kvm_amd

Cosa è successo? Semplicemente KVM stava monopolizzando l’accesso a VT-x/AMD-V, indispensabile per virtualizzare sistemi a 64bit (almeno per quello che ne so io). Eseguendo questo comando abbiamo fermato il modulo marrano e possiamo ora usare in tutta tranquillità il nostro VirtualBox.

Attenzione: Questo modulo verrà ricaricato ad ogni avvio del PC, pertanto, se non avete intenzione di disinstallare KVM, per avviare VirtualBox dovrete ogni volta digitare quel comando.

PS: All’inizio scherzavo, s’intende, la virtualizzazione serve soprattutto a gente per lavoro.

Fonte: http://forums.virtualbox.org/viewtopic.php?f=7&t=25262