Usabilità in pillole

Quando gli utenti Linux si renderanno conto che lo scopo primario di un PC non è tenerlo sotto controllo, allora la smetteranno di lagnarsi circa la non configurabilità dei pannelli superiori di Gnome 3 e Unity. Nel mentre, mi dispiace per gli sviluppatori che continuano a creare perle di usabilità per un bacino di stupidi.

Non ho mai fatto recensioni su desktop (o qualunque altra cosa), ma vorrei. Vorrei anche evitare di leggere demenziali difese agli indifendibili gnome-panel, nautilus e chi più ne ha più ne metta delle versioni 2.x, soprattutto da persone che non sono alle prime armi col software del pinguino. Per questo non scriverò niente, credo.

7 thoughts on “Usabilità in pillole

  1. Moro scrive:

    Lo scopo principale di un pc è fare quello che dico io…
    Se non lo fa, fallisce il suo scopo.

    E Unity resta una cagata pazzesca.

    Moro

    • Shiba scrive:

      Ma lo scopo di un sistema operativo è farti fare quello che devi fare come dice lui :D

      • Marco scrive:

        Veramente no, deve permetterti di far girare il software che vuoi tu. E infatti linux lo fa egregiamente. Il problema è che Gnome è morto da almeno 5-6 anni (in Canonical se ne sono accorti) e o si cambia con idee buone o si cambia con idee di merda: direi che sia Unity che Gnome 3 mirano a quest’ultimo tipologia di cambiamento, con la sola differenza che almeno per Unity hanno avuto come scopo primario l’usabilità (anche se i risultati non sono granché), mentre in Gnome hanno pensato che bastasse il look anche se poi l’usabilità è zero e viola le più basilari regole di UI design (e qui credo che chiunque abbia un minimo di esperienza, come se non bastassero i 10 anni precedenti, si sia reso conto che dietro al progetto Gnome c’è il vuoto spinto). Il problema principale è che comunque entrambi non riescono a farmi fare il lavoro che dico io e sono quindi inutili (no, non è una questione di metodo).
        In ogni caso tempi duri, più si va avanti e più il desktop su linux retrocede.

      • Shiba scrive:

        Non sono d’accordo sull’argomento iniziale. Un desktop che lascia fare all’utente e alle applicazioni ciò che vuole, altro non è che un lego, montabile e smontabile senza il minimo criterio di coerenza.

  2. ninoburattino scrive:

    Ecco con cosa dovresti cimentarti i LEGO!

    Tra l’altro ci metteresti pure una vita a capirli.

  3. florixano scrive:

    ma perchè fissarsi con gnome? non l’ho mai sopportato, nè prima nè dopo…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...